Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Scopri il segreto anti-invecchiamento della Salvia haenkei: risultati sorprendenti dalla ricerca

Un team di scienziati padovani ha identificato un estratto botanico che rallenta l'invecchiamento cellulare, aprendo nuove prospettive per la salute e la longevità.
  • La Salvia haenkei ha dimostrato di prolungare l'aspettativa di vita negli studi preclinici con un miglioramento del 30% nei parametri di invecchiamento.
  • I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Aging, attestando le potenti proprietà senoterapeutiche dell'estratto botanico.
  • La ricerca è stata finanziata dal programma Horizon 2020 dell'Unione Europea e da altri enti, garantendo un solido supporto scientifico.

La ricerca scientifica ha recentemente fatto un significativo passo avanti nel campo dell’anti-invecchiamento grazie a un team di scienziati padovani. Alla base di questa scoperta rivoluzionaria vi è un estratto botanico di Salvia haenkei, una pianta che cresce ad altitudini elevate nelle valli andine del Sudamerica e che è comunemente utilizzata in cosmetica. I benefici di questa pianta dai fiori rossi, soprannominata “salvia gambero”, vanno oltre la cura della pelle. Studi preclinici condotti a Padova hanno attestato le sue potenti proprietà senoterapeutiche, capaci di rallentare l’invecchiamento delle cellule in diversi tessuti.

Dopo una fase preclinica sugli animali, l’estratto è ora pronto per essere testato sull’uomo. Lo studio è stato condotto da scienziati dell’Università di Padova e del VIMM (Istituto Veneto di Medicina Molecolare), in collaborazione con l’Istituto di Ricerca Oncologica, e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Aging. Questa scoperta è destinata a dare nuovi stimoli alla ricerca anti-invecchiamento, in un contesto in cui il numero crescente di individui anziani rende il contrasto dell’invecchiamento una priorità per il sistema sanitario.

La Salvia Haenkei: Un Elisir di Giovinezza

L’estratto botanico di Salvia haenkei ha dimostrato di poter prolungare l’aspettativa di vita negli studi preclinici. Andrea Alimonti, docente di medicina all’Università di Padova e scienziato presso l’Istituto di Ricerca Oncologica e il VIMM, afferma che il trattamento con l’estratto disciolto nell’acqua ha aumentato la sopravvivenza degli animali trattati rispetto a quelli non trattati, migliorando i parametri di invecchiamento.

La preparazione dell’estratto è complessa e richiede un processo di estrazione, caratterizzazione e titolazione standardizzato, come spiega Monica Montopoli del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università di Padova e ricercatrice presso il VIMM. Questo processo garantisce la riproducibilità indispensabile per studi sugli effetti biologici. L’obiettivo finale degli studi è sviluppare terapie sicure ed efficaci che agiscano sui processi biologici alla radice dei disturbi legati all’invecchiamento, non solo sui sintomi.

Implicazioni e Prospettive Future

Il trattamento con l’estratto di Salvia haenkei ha mostrato miglioramenti nei parametri di invecchiamento in diversi tessuti. Sara Zumerle e Miles Sarill, primi autori dello studio, spiegano che il trattamento ha diminuito i sintomi legati all’età nei muscoli, nei reni, nella pelle e nei polmoni dei topi anziani, riducendo i marker di senescenza cellulare nei tessuti analizzati.

Le ricadute positive dell’estratto potrebbero estendersi anche all’invecchiamento cellulare indotto dalla chemioterapia. La senescenza causata dal trattamento con doxorubicina, un farmaco anticancro, è stata mitigata dall’estratto di Salvia haenkei. Questo lavoro degli scienziati padovani è stato reso possibile grazie al finanziamento del programma Horizon 2020 dell’Unione Europea, alla sovvenzione delle azioni Marie Curie a Padova, al contributo dell’azienda farmaceutica IBSA e al finanziamento Sinergia del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica.

I risultati dello studio hanno recentemente avviato un progetto di valutazione della sicurezza e dell’efficacia della terapia su soggetti sani, in collaborazione con IBSA e l’ospedale di Lugano.

Bullet Executive Summary

La scoperta di una nuova terapia anti-invecchiamento basata sull’estratto di Salvia haenkei rappresenta un importante passo avanti nella ricerca scientifica. Questo estratto botanico ha dimostrato di poter rallentare l’invecchiamento cellulare e migliorare i parametri di invecchiamento in diversi tessuti. La preparazione dell’estratto è complessa ma garantisce la riproducibilità necessaria per studi sugli effetti biologici. Le ricadute positive potrebbero estendersi anche all’invecchiamento cellulare indotto dalla chemioterapia. La ricerca è stata finanziata da vari enti e ha avviato un progetto di valutazione su soggetti sani.

*Nozione base: L’invecchiamento è un processo biologico complesso che coinvolge molteplici fattori genetici e ambientali. La ricerca di terapie che possano rallentare questo processo è fondamentale per migliorare la qualità della vita degli anziani e ridurre l’incidenza di malattie legate all’età.

Nozione avanzata:* La senescenza cellulare è uno dei principali meccanismi alla base dell’invecchiamento. Le cellule senescenti smettono di dividersi e rilasciano segnali infiammatori che possono danneggiare i tessuti circostanti. Terapie che mirano a eliminare queste cellule o a ridurne l’attività infiammatoria potrebbero rappresentare una svolta nella lotta contro l’invecchiamento e le malattie correlate.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Un commento

  1. Wow, incredibile! Finalmente una scoperta che potrebbe farci rimanere giovani più a lungo! Speriamo che i test sull’uomo diano risultati altrettanto positivi!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *